CIVES

È tempo di pensare e progettare la ricostruzione delle fondamenta culturali ed economico sociali del nostro paese, nel mentre una crisi epocale sta dispiegando tutti i suoi pesanti effetti su famiglie, giovani e lavoratori. Ciò significa che è essenziale formulare una nuova visione per il futuro della nostra comunità nazionale, ancorandola ad una volontà di perseguimento del bene comune e non più a fallimentari comportamenti centrati sull’interesse egoistico di singoli o di gruppi e sulla speculazione. Premessa di un nuovo inizio è una corretta e penetrante lettura del tempo che stiamo vivendo.

È da questi presupposti che muove la sesta edizione di CIVES – Laboratorio di formazione al bene comune, il cui tema generale è, appunto: “Idee nuove per ricostruire la casa comune. Progettualità oltre la crisi”. Il Laboratorio è promosso dall’Ufficio per i Problemi Sociali e il Lavoro della Diocesi di Benevento, in collaborazione con il Centro di Cultura “Raffaele Calabria” e l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Esso è destinato a giovani, responsabili ed appartenenti ad associazioni, persone già impegnate in ambito ecclesiale, sociale e politico e a tutti coloro desiderosi di impegnarsi per il bene comune.

Il programma prevede tredici incontri a cadenza, mediamente, quindicinale (con orario di svolgimento dalle 17.00 alle 20.00), distribuiti nell’arco temporale novembre 2012 – maggio 2013. La prolusione all’inaugurazione della sesta edizione di CIVES è affidata all’autorevole economista Luigino Bruni docente all’Università di Milano – Bicocca e a Mons. Angelo Casile Direttore dell’Ufficio Nazionale per i Problemi Sociali e il Lavoro della Conferenza Episcopale Italiana. L’articolazione dei contenuti del Laboratorio vede una suddivisione in tre parti: le nuove architetture, abitare da cittadini, materiali per costruire. Nell’ambito di esse sono poste all’attenzione dei partecipanti questioni estremamente rilevanti, con il contributo di prestigiosi relatori: le innovazioni nelle istituzioni con il Presidente emerito della Corte Costituzionale Francesco Paolo Casavola; un’idea diversa di mercato con l’economista Leonardo Becchetti; le prospettive del lavoro con l’ordinario di sociologia Michele Colasanto; la risorsa rappresentata dai giovani con il demografo Alessandro Rosina e il sociologo Claudio Marotti; il riferimento al pensiero e alla testimonianza di due figure fondamentali del cattolicesimo politico italiano Luigi Sturzo – con il vescovo di Piazza Armerina S.E. Mons. Michele Pennisi e Mons. Mario Iadanza – e Alcide De Gasperi con il Preside della facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Salerno Luigino Rossi; le strategie e le iniziative per il rilancio del nostro territorio con il Presidente di Confindustria Benevento Biagio Mataluni e con il direttore provinciale di Coldiretti Giuseppe Brillante; l’importanza della cooperazione vista attraverso i giochi di ruolo con lo psicologo Daniele Bisagni; il valore della sobrietà come stile di vita con Francesco Gesualdi del Centro Nuovo Modello di Sviluppo e che ricordiamo essere stato uno dei ragazzi di don Lorenzo Milani. Viene proposta anche la giuria popolare che, per questa edizione, avrà come oggetto di valutazione le politiche culturali della città di Benevento e come protagonisti oltre ai partecipanti a CIVES un campione di cittadini.  Come di consueto, vi saranno poi  i lavori di gruppo con il direttore Scientifico del Laboratorio CIVES l’economista Paolo Rizzi, che rappresentano  il momento culminante del percorso formativo, perché attraverso di essi vengono elaborate analisi e proposte da restituire ed offrire al territorio e alle sue istituzioni.

Le domande di iscrizione devono pervenire entro il 3 novembre presso la segreteria del Centro di Cultura “R. Calabria” di Benevento (P.zza Orsini n. 33), tel. 0824 29267 – 0824 323329 cell. 328.6131890 e-mail: info@centrodicultura.it